Nel giorno del ricordo di Mons. Ferrazzetta la notizia più bella avviate le pratiche per il processo di beatificazione!

Domenica 26 aprile 2009 si è svolta a Selva di Progno la commemorazione di S. E. Monsignor Settimio Arturo Ferrazzetta, nel decennale della sua scomparsa, organizzata dal Comune di Selva di Progno, dall’Associazione Rete Guinea Bissau onlus, dalle parrocchie e dal gruppo missionario di Selva.

La giornata, inaugurata dal saluto del Sindaco di Selva di Progno, è stata rallegrata dalla notizia più bella che la Guinea Bissau possa ricevere.

Le Diocesi della Guinea Bissau e l’ordine dei Francescani minori hanno avviato le pratiche per la beatificazione di Mons. Ferrazzetta.

La notizia è stata data quasi in sordina dal Provinciale dei Frati minori al termine della celebrazione, presieduta da S.E. Monsignor Josè Câmnate, Vescovo di Bissau e successore del compianto Bispo Settimio, ed è stata accolta con grandissima gioia e commozione. Ora si aprirà il lungo iter, che ci auguriamo arrivi a una conclusione positiva.

Durante la celebrazione, Monsignor Câmnate ha tracciato un ricordo di Dom Settimio come uomo, frate e Pastore. Più volte ha sottolineato quanto la sua figura sia importante tutt’oggi per tutta la Guinea Bissau, senza distinzione di religione o etnia, e che tutti lo venerano come un Padre della patria.

Monsignor Câmnate ha parlato anche del documento che è stato pubblicato di recente da tutti i capi delle religioni del Paese, Cattolici, Evangelici e Musulmani, e che costituisce un appello alla popolazione e alle autorità affinché le elezioni, previste per il 28 giugno, portino un vero cambiamento di pace e riconciliazione per la Guinea Bissau, come avrebbe voluto Mons. Ferrazzetta. E proprio il motto spirituale di Mons. Ferrazzetta è stato preso come spunto dai leader religiosi: La verità vi renderà liberi. Non ci può essere vera libertà, ha affermato Mons. Câmnate, senza verità. La Guinea Bissau ha bisogno di verità e di riconciliazione. Mons. Ferrazzetta lo sapeva e lo ha predicato con forza in ogni momento, anche durante i difficili mesi della guerra civile.

Câmnate ha ricordato anche la grande umanità di Ferrazzetta, che non faceva distinzioni tra ricchi, potenti e miseri. Per lui erano tutti uguali e tutti venivano accolti nello stesso modo, nel suo studio, seduti sulla stessa sedia.

Infine il Vescovo di Bissau ha fatto un appello alla comunità guineana in Italia, affinché non perda la grande eredità spirituale che Mons. Ferrazzetta ha lasciato e sia unita nel comune sforzo di fare qualcosa di buono per la Guinea Bissau. Solo superando le divergenze, le diversità di etnia e religione si potrà rendere onore a Mons. Ferrazzetta e aiutare il Paese che amava tanto.

La giornata, che si è conclusa con il pranzo offerto dal Comune di Selva di Progno,è stata l’occasione per festeggiare la bella notizia dell'avvio del processo di beatificazione di questo straordinario Vescovo, un vero Frate Minore.

 
Associazione Rete Guinea Bissau onlus

Informativa sulla Privacy

©2022 RETE GB | RETE GUINEA BISSAU ONLUS
ORGANISMO DI VOLONTARIATO
via dell’Industria 1/C - San Martino Buon Albergo (VR) 37036 Verona - info@retegb.org
Cod. Fiscale 93130820231

Search