L'AMBIENTE

L'AMBIENTE

La Guinea Bissau è uno stato dell’Africa occidentale.

La parte continentale del territorio consiste in una regione piatta e una fascia costiera frastagliata e incisa dagli estuari di numerosi corsi d’acqua. Nella  zona più interna è rivestita dalla foresta pluviale, mentre  nella zona costiera prevalgono le mangrovie e risaie.

Il tasso di crescita demografica annua è alta (2,5% nel 2016) e gli indici sociodemografici continuano a denunciare una situazione di gravissima arretratezza: la mortalità infantile è elevatissima (il 99,82‰), la speranza di vita alla nascita è bassa (intorno ai 46-49 anni). I nove decimi della popolazione complessiva vivono al di sotto della cosiddetta soglia di povertà. Il reddito pro capite è di circa 530 euro annui (dati 2016) classificando il paese tra i più poveri del mondo.

L'AMBIENTE DI CAFAL

CAFAL è un villaggio del sud della penisola del Cubucarè. È composto da due insediamenti: Cafal Nalù, abitanti originari del luogo di religione musulmana e Cafal Balanta, provenienti dal nord ed insediatisi nella zona nei primi decenni del secolo scorso; questi ultimi seguono prevalentemente la religione tradizionale africana.

Tutta la regione è solcata da profonde insenature di mare. I collegamenti sono tutt’ora difficili a causa della precarietà delle strade, particolarmente nella stagione delle piogge.

Estese aree della penisola del Cubucaré furono bonificate per permettere la coltivazione del riso.

©2020 RETE GB | RETE GUINEA BISSAU ONLUS
ORGANISMO DI VOLONTARIATO
via dell’Industria 1/C - San Martino Buon Albergo (VR) 37036 Verona - info@retegb.org
Cod. Fiscale 93130820231

Search